frima franco mancini


profilomostrepubblicazionirecensionicontatti


MOSTRE

CIELI E TERRE DELLE MARCHE

COME UN'ONDA

TEVERE IN BLU

EDEN SEGRETO

STRAVAGANZE ROMANE

IL SONNO DEI PLATANI

I LUOGHI DEL SILENZIO

IL MARE ASSENTE

DIALOGO SULLA FORMA - MATERIE METAFORE SILENZI

FRAGORI & STILLICIDI

SCENA MINIMA

PIENI E VUOTI IN UN LABORATORIO DI IMMAGINI

LUCI E OMBRE D'AMORE E DI FOLLIA

CONTAMINAZIONI

GRUMI DI SILENZIO - LA MERAVIGLIA DEL QUOTIDIANO

MOSTRE COLLETTIVE

TEVERE IN BLU - 1999

Il Tevere, principe sonnolento e bonario, ma alquanto incurante della propria corrispondenza ai canoni di una coloristica, e forse di una mistica, intorno ai toni del blu. Eppure, Mancini riesce a farcelo ritrovare proprio così: blu come è nei suoi, nei nostri, ricordi dell'infanzia, influenzati dell'ingenuità e, dall'irrealtà, fattori del pensiero che costituiscono, appunto, la poesia.