frima franco mancini


profilomostrepubblicazionirecensionicontatti


PRESENTAZIONI


Mario Lunetta, presentazione del volume "Il tempo sospeso" - presentazione del volume "
Grumi di Silenzio"

Rubina Giorgi presentazione della mostra "Pieni e Vuoti in un laboratorio di immagini" - nota critica per il volume "Grumi di Silenzio"

Francesca Vitale per le mostre "Il mare assente"e"Fragori e stillicidi" - nota critica per il volume "Il tempo sospeso"

Adriano Donaggio per la mostra "Come un'onda"

Giacomo Carioti per la mostra "Tevere in Blu"

Sabrina Ricciardi per la mostra "Eden segreto"

Rodolfo Settimi per la mostra "Dialogo sulla forma"

Zeno Tentella - nota critica per il volume"Grumi di Silenzio"


RECENSIONI


Laura Canciani in "Pòiesis"


Antonio Luccarini "Il Messaggero Marche"











 

"Un vero viaggio di scoperta non è cercare nuove terre, ma avere nuovi occhi"

Marcel Proust



La fotografia "Celeste e verde" di Franco Mancini mi ha ricordato immediatamente, forse ovviamente, i due principi Yang e Yin, Cielo e Terra. Però la prima impressione (si) è sfumata , è diventata di più complessa significazione quando ho guardato più attentamente l'immagine.
Una linea netta, orizzontale, disegnata da Mancini, Fotografo dal Terzo Occhio particolarmente sensibile, divide il fotogramma esattamente in due parti uguali, che sembrano più che compenetrarsi, quasi ignorarsi, procedere per vie parallele.

[...]In "Celeste e Verde" non c'è consolazione ad alcuna impermanenza, alla morte, che venga dalla percezione di un compenetrarsi -yin/yang- con l' "universo", ma c'è casomai un perdersi nello spazio bidimensionale senza alcuna direzione, ma ..... infinito.I due mondi, cielo e terra, sono separati, i colori netti, essenziali. Non c'è una nube in cielo, o un uccello che l'attraversi, non una scia di aereo, o un "graffio" di un filo di fumo.
Solo il celeste : puro.
Ma , dentro la linea, che separa i due spazi, corre il silenzio, quel silenzio sereno che le linee dei paesaggi di Franco trasmettono.

Francesca Vitale nel libro "Il tempo sospeso"