frima franco mancini


profilomostrepubblicazionirecensionicontatti


MOSTRE

CIELI E TERRE DELLE MARCHE

COME UN'ONDA

TEVERE IN BLU

EDEN SEGRETO

STRAVAGANZE ROMANE

IL SONNO DEI PLATANI

I LUOGHI DEL SILENZIO

IL MARE ASSENTE

DIALOGO SULLA FORMA - MATERIE METAFORE SILENZI

FRAGORI & STILLICIDI

SCENA MINIMA

PIENI E VUOTI IN UN LABORATORIO DI IMMAGINI

LUCI E OMBRE D'AMORE E DI FOLLIA

CONTAMINAZIONI

GRUMI DI SILENZIO - LA MERAVIGLIA DEL QUOTIDIANO

MOSTRE COLLETTIVE

IL MARE ASSENTE - 2003

Un senso di indeterminatezza, di spaesamento: sentirsi come "granelli di sabbia", parte integrante di fotogrammi in cui non c'è un verso evidente. Sono sensazioni prodotte dalla sequenza fotografica di arenili che ci propone Franco Mancini: immagini di luoghi marini in cui il mare non appare e la scena si carica di silenzi ricchi di significati e di parole non dette. Si frantuma quindi l'immagine classica della spiaggia come luogo romantico che accompagna lo sguardo verso l'orizzonte: sono infatti quasi inesistenti la flora e la fauna, tranne qualche minimo elemento sperso in ampie stratificazioni di terra. L'uomo è assente, se non come traccia, impronta sulla sabbia, se non come sguardo del fotografo che non punta l'obiettivo in alto al cielo, o in parallelo al mare inglobandolo, ma con coraggio guarda verso il basso: alla terra nuda.

F. Vitale